IL GESTORE 

La società THE ING PROJECT SRL, con sede legale a (25121) Brescia, Borgo Pietro Wuhrer, n. 123, P.IVA 03502250982, in persona del legale rappresentante pro tempore, Matteo Masserdotti, autorizzata da Consob in data 18 giugno 2014, con provvedimento n. 18946 ed iscritta nell’apposito registro tenuto dalla Consob con il n. 4, in conformità all’art. 50 quinquies del D.lgs. n. 58/1998 (di seguito, Ing Project o il Gestore o la Società), consente agli utenti, nella loro qualità sia di emittenti che di investitori, di accedere al portale presente sul sito www.200crowd.com

RECAPITI DEL GESTORE 

Numero di telefono 030/7777531,

Posta elettronica [email protected]

PEC [email protected]

SOGGETTI CHE DETENGONO PARTECIPAZIONI ALMENO PARI AL 20% 

Il capitale sociale di The Ing Project S.r.L. è di € 39.804,74, interamente versato. Risulta detenere partecipazioni almeno pari al 20% del capitale sociale solo il socio Matteo Masserdotti, titolare di una quota di euro 13.749,96 pari al 34,54% . 

SOGGETTI AVENTI FUNZIONI DI AMMINISTRAZIONE, DIREZIONE E CONTROLLO 

Matteo Masserdotti: Presidente del CdA e Amministratore Delegato,
Stefano Consoli: Consigliere,
Alex Paolo Legler: Consigliere,
Gabriele Ronchini: Consigliere. 

LA NOSTRA ATTIVITA’ 

Data di avvio dell’attività: 01 gennaio 2015. I soggetti, che vogliano promuovere una o più Offerte per il tramite del Portale (di seguito gli Offerenti), devono preventivamente sottoporre la propria candidatura al Gestore del Portale, unitamente al progetto che intendono sviluppare attraverso i capitali raccolti tramite il Portale medesimo (di seguito, il Progetto). Attraverso le verifiche e valutazioni di seguito descritte, il Gestore del Portale seleziona le Offerte che, a proprio giudizio, possono essere presentate sul Portale in quanto rispondenti ai requisiti richiesti dallo stesso Gestore. I requisiti hanno natura oggettiva e, trovando applicazione con riferimento a tutte le Offerte presentate dalle Start-up, garantiscono parità di trattamento nella selezione delle Offerte.  La prima fase del processo di selezione delle Offerte riguarda la verifica dei requisiti legali delle Offerenti. Una volta conclusa la verifica legale con esito positivo, il Team di valutazione preposto, a suo insindacabile giudizio e sulla base di elementi qualitativi del Progetto, analizza la documentazione e da riscontro all’Offerente dell’esito di tale valutazione.  Il progetto che non venga ritenuto idoneo dal Team di valutazione, potrà comunque ripresentarsi e verrà nuovamente preso in considerazione per un’eventuale raccolta. 

MODALITA’ DI GESTIONE DEGLI ORDINI 

The Ing Project non detiene somme di denaro direttamente, avendo identificato a tal fine il Banco Popolare o Banca Ifigest, a seconda dell’Offerta, le cui informazioni saranno disponibili nel Documento Informativo dell’Offerta.Il Portale prevede che, a seguito della Verifica di Appropriatezza eseguita direttamente dal Gestore, gli ordini di adesione all’Offerta degli investitori, siano registrati e trasmessi ai soggetti incaricati dell’esecuzione degli Ordini medesimi (alternativamente il Banco Popolare o Banca Ifigest) in modo tempestivo e nel rispetto dell’ordine cronologico con cui tali Ordini sono stati ricevuti dal Portale. Le banche e le imprese di investimento che ricevono gli ordini: curano il perfezionamento degli ordini che ricevono per il tramite del Gestore e tengono informato quest'ultimo sui relativi esiti;assicurano che per ciascuna Offerta la provvista necessaria al perfezionamento degli ordini sia costituita su un conto indisponibile destinato all'Offerente e acceso presso gli stessi intermediari; trasferiscono i fondi all’offerente successivamente al perfezionamento medesimo. 

COSTI A CARICO DELL’INVESTITORE 

Non sono previsti costi a carico dell’Investitore. 

GESTIONE DELLE FRODI E DEI DATI PERSONALI 

La Società, anche per il tramite del Portale, può essere tenuta a trattare dati personali degli Utenti. Il trattamento dei dati personali avviene ai sensi del D.lgs. n. 196 del 2003 (Codice in materia di protezione dei dati personali).  A tal fine, nell’apposita sezione Privacy del Portale sono indicate tutte le informazioni necessarie e/o opportune agli Utenti in materia di trattamento dei dati personali. Il Portale prevede che i dati e i servizi siano ospitati su server cloud-based dotati di tutte le più aggiornate tecnologie in merito di controllo di accesso, disponibilità, backup e data-recovery, e protetti da sistemi di firewall all’avanguardia. Il servizio consente l'automazione del ripristino ordinato nel caso di un'interruzione del sito internet del Portale presso il data center primario. Le Virtual Machine possono essere attivate in modo orchestrato per facilitare il rapido ripristino del servizio. Il Gestore del Portale prevede che per la protezione degli account personali venga inibita la memorizzazione e la trasmissione in chiaro delle password, nonché ha predisposto processi di validazione e riconoscimento sicuri per le richieste relative all’account recovery. 

GESTIONE DEI CONFLITTI DI INTERESSI 

Tenuto conto che si prevede che il Portale non fornisca alcuna attività di collocamento, sottoscrizione, negoziazione di strumenti finanziari, né tantomeno attività di consulenza o promozione finanziaria verso Investitori e Start-up, si delinea la seguente mappatura dei possibili conflitti d’interesse: casi in cui la Società, e/o i suoi controllanti, e/i relativi esponenti, posseggano una partecipazione nel capitale della Start-up o siano parti di patti in forza dei quali detto soggetti possano in futuro acquistare una partecipazione nel capitale della Start-up;casi in cui la Società, e/o i suoi controllanti, e/i relativi esponenti abbia svolto o svolga una prestazione lavorativa a favore della Start-up.In relazione alla gestione di detti possibili conflitti d’interesse si segnala che, ove si configuri uno o più delle ipotesi sopra indicate, si procederà a fornire apposita descrizione di tali potenziali conflitti di interesse all’interno del Documento Informativo dell’Offerta, in conformità a quanto previsto dall’Allegato 3 al Regolamento Consob. 

GESTIONE DEI RECLAMI 

I reclami degli Utenti del Portale devono essere inviati al Gestore del Portale via e-mail al seguente indirizzo [email protected] . Il Gestore del Portale valuterà i reclami ricevuti secondo l’ordine cronologico di ricevimento degli stessi. Tali reclami verranno gestiti dalla Società ove possibile, in via amichevole; in particolare si prevede che il Gestore del Portale risponda ai reclami mediante posta elettronica certificata ovvero, in assenza di quest’ultima, mediante lettera raccomandata, all’indirizzo indicato dall’Utente, entro una settimana dal ricevimento del relativo reclamo. In caso di impossibilità a procedere in via amichevole, ovvero di manifestata insoddisfazione dell’Utente al riscontro fornito dalla Società, i reclami verranno sottoposti ai consulenti legali della Società per la loro valutazione e per le necessarie e/o opportune azione ed il Cliente, prima di ricorrere all’Autorità Giudiziaria competente, dovrà rivolgersi all’Arbitro per le Controversie Finanziarie presso la Consob (ACF), sistema di risoluzione stragiudiziale per controversie relative alla violazione, da parte della Banca, degli obblighi di informazione, correttezza e trasparenza previsti nei rapporti contrattuali con gli investitori. Il diritto di ricorrere all’Arbitro per le Controversie Finanziarie non può formare oggetto di rinuncia da parte dell’investitore ed è sempre esercitabile, anche in presenza di clausole di devoluzione delle controversie ad altri organismi di risoluzione extragiudiziale contenute nei contratti. Per sapere come rivolgersi all’Arbitro per le Controversie Finanziarie consultare le informazioni disponibili sul sito internet www.acf.consob.it;

GESTIONE STRAGIUDIZIALE DELLE CONTROVERSIE

L'Arbitro per le Controversie Finanziarie (ACF) presso la Consob è il sistema di risoluzione stragiudiziale delle controversie tra gli investitori e il Gestore del Portale

INOSSERVANZA DEI REGOLAMENTI DA PARTE DEGLI OFFERENTI

Il Gestore del Portale si riserva il diritto di interdire la comunicazione o l’accesso degli Utenti al Portale (bannare) e di eliminare definitivamente, nonché segnalare pubblicamente sul Blog del Portale quelle Start-up che si rendessero inadempienti o quegli Utenti che avessero intrapreso iniziative lesive dell’immagine della Società e del Portale, tra cui a titolo indicativo e non esaustivo le seguenti ipotesi:   nei casi in cui un Utente utilizzi materiale di terzi protetto da copyright senza averne ricevuto esplicita autorizzazione, o in qualsiasi altro caso di violazione della legge italiana sulla protezione dei diritti d’autore; ? nei casi in cui un Utente violi pubblicamente l’integrità morale di un altro Utente, il Portale, la Società, o qualsivoglia collaboratore o dipendente della stessa; nei casi in cui un Utente utilizzi termini o faccia riferimenti alle seguenti categorie: Alcool, Sesso, Droghe, Armi, Carte regalo, Premi in denaro, Riffe, Lotterie, Materiale offensivo, Materiale pornografico; nei casi in cui una Startup, successivamente all’accettazione dei termini e della politica d’utilizzo del Portale, ed alla pubblicazione sul Portale del proprio Progetto sul Portale, venga meno ad uno dei seguenti obblighi: (a) pubblicazione ogni 6 mesi degli aggiornamenti sull’andamento dell’Emittente previsti dall’art. 25, comma 14, del Decreto Crescita-bis; (b) pubblicazione di informazioni non veritiere sull’Emittente, l’Offerta o una qualsiasi delle informazioni previsti dall’Allegato 3 del Regolamento Consob e degli aggiornamenti periodici previsti ai sensi del predetto Regolamento.  

ALTRE DISPOSIZIONI

I dati delle Offerte svolte attraverso il portale ed i relativi esiti sono presenti nella sezione Campagne del Portale. La disciplina normativa e regolamentare rilevante ai fini delle Offerte, nonché le informazioni relative al Gestore del Portale sono disponibili al pubblico mediante appositi link presenti nella sezione Footer del Portale. In particolare è possibile consultare: (i) un link alla sezione del sito internet della Consob “investor education” relativa all’equity crowdfunding; (ii) un link al sito internet della Consob ove può essere visualizzata la Sezione Ordinaria del Registro dei gestori di portali per la raccolta del capitale di rischio da parte delle Start-up; (iii) un link al sito della Gazzetta Ufficiale in cui è possibile consultare il Decreto Crescita-bis disciplinante le Start-up e le Offerte promosse da tali società e  (iv) un link al sito internet del Registro delle Imprese in cui è possibile consultare l’apposita Sezione Speciale del Registro delle Imprese in cui sono iscritte le Start-up.Non esistono provvedimenti cautelari in capo al Gestore. In conformità a quanto previsto dal Regolamento Consob, nel Blog del Portale sarà data informativa e pubblicità in merito a eventuali provvedimenti sanzionatori e cautelari adottati dalla Consob nei confronti dello stesso Gestore del Portale

Hai trovato la risposta?