L'equity crowdfunding è una modalità di investimento che consente di diventare socio di startup e PMI.

Investire tramite l'equity crowdfunding significa supportare la cultura imprenditoriale e innovativa in Italia, spesso burocraticamente troppo lenta: il processo d'investimento su piattaforme di equity crowdfunding è snello, facile e sicuro. 

L'investimento in una startup o PMI, innovativa o tradizionale, attraverso una campagna di equity crowdfunding è da considerarsi ad alto rischio (leggi qui i rischi principali), ma anche ad alto potenziale. Queste giovani aziende, infatti, possono crescere molto rapidamente ed anche esponenzialmente, riservando grandi potenzialità di ritorno ai propri investitori.

Ricordiamoci che l'investimento in equity crowdfunding è un investimento a medio-lungo termine, che può avere ritorni tendenzialmente di 3 tipologie:

  • si può avere un ritorno sugli importi investiti nel caso in cui la società venga venduta a terzi (solitamente grossi competitors che decidono di acquisire il controllo o una quota di maggioranza delle società permettendo agli investitori di cedere le proprie quote e realizzare una plusvalenza);
  • si può ottenere una plusvalenza anche a seguito della quotazione in borsa dell'azienda (permettendo quindi agli investitori di cedere sul mercato le proprie quote/azioni);
  • inoltre, in particolare per le PMI tradizionali, c'è la possibilità di ricevere un ritorno dalla distribuzione di dividendi. La decisione di distribuire dividendi è in capo all'azienda, che alla chiusura del bilancio può determinare se distribuire o no eventuali utili.

Ti ricordiamo che le startup innovative hanno il divieto di distribuire utili fino a quando mantengono questo status, ovvero per un periodo massimo di 5 anni dall'iscrizione nella sezione speciale del registro delle imprese.

PMI Innovative e tradizionali non hanno invece questo divieto, potendo così distribuire gli eventuali utili agli azionisti.

Ulteriore vantaggio dell'investimento in campagne di equity crowdfunding è la possibilità di detrazione fiscale. Infatti se l'investimento, attraverso portali di equity crowdfunding, avviene in startup e PMI innovative l'investitore avrà diritto ad una detrazione (o deduzione) fiscale del 30% o del 50%, a seconda che investa come persona fisica o giuridica. A questo link maggiori informazioni sulle detrazioni fiscali

Hai trovato la risposta?